MARCO GALLERI
teoria e pratica d'azienda

Marco Galleri consulenze corsi gallerie archivio

ultima galleria

  

 

 Si avvia il XIX anno delle Gallerie Galleri.

 Questa prima del 2022 propone: 21 elementi pdf, 9 presentazioni PowerPoint e 19 link esterni.

 

  CONSUNTIVO DELLE FONTI E DEI MATERIALI 2021

  Quest'anno ho attinto da 117 fonti di stampa (di cui circa la metà anglosassoni)
e da 33 libri (di cui 9 editi nell'ultimo biennio). 

Sono elencati qui.

In tutto ho proposto 177 pdf, 111 presentazioni PowerPoint e 189 link esterni.
Da qui si accede alle sintesi mensili

 

AGGIORNAMENTO RUBRICA DEI DESTINATARI 2022

 Per chi è interessata/o a ricevere l'avviso di uscita delle Gallerie nel 2022 è sufficiente inviare la mail:

 "vorrei ricevere le Gallerie 2022".

Nota bene: in assenza di risposta entro febbraio non riceverà altri avvisi.


Ringrazio quanti hanno già confermato il loro interesse.


 Qui il pdf illustrato della Galleria con immagini evocative

 

SOMMARIO

 

Þ    Questo è il mese delle perplessità; alcune sono antiche, come quella sul ruolo sociale delle donne; altre più recenti: la validità dei test d'intelligenza, la superiorità di quella umana sull'artificiale, il valore scientifico delle scansioni cerebrali e dei vaccini.

Þ    Altre ancora sono geopolitiche e mettono in discussione il senso delle previsioni sul futuro energetico planetario e su quello del nostro Belpaese, dove imperano i pennivendoli; rendono perplessi pure le mosse di Biden, Putin e le intenzioni del Consiglio Europeo. 

Þ    Dubbi fondati anche sul voto elettorale esteso ai bambini, su inflazione e aspettative, sull'impostazione della manovra finanziaria, sul continuo crescere del flusso di contante, sulle previsioni di vendita dei veicoli elettrici, su certi sistemi di gestione & controllo dell'innovazione. Per non dire del futuro di Metaverso ...

Þ    Invece sono piuttosto convincenti: il potere delle minacce, la lista di controllo per i decisori, la gravità della guerra nello spazio, la solita ipocrisia politica UE, l'utilità di recuperare certi progetti scartati, i vantaggi del lavoro di squadra e dell'integrazione tra messaggi verbali e visivi nella formazione. 

 

INDICE 

  • STRATEGIA. La girandola delle emozioni. Glossario e teorie femministe. Il potere delle minacce. Contro i test QI.Perplessità sulle scansioni cerebrali. Lista di controllo per i decisori. Rubare ai poveri per dare ai ricchi.  I poveri sono stupidi, se non fossero stupidi sarebbero ricchi. Inflazione e aspettative o viceversa? La «riforma» del governo Draghi. Le buone intenzioni del Consiglio europeo sui salari. Cento dollari per 14 centesimi. Prosegue la guerra nello spazio. Putin l'opportunista. Un vertice sulla superstizione della democrazia. L'ultima idiozia sulla democrazia. La consueta ipocrisia politica UE. L'Italia nel 2051. Il futuro energetico.
  • ORGANIZZAZIONE. I rapporti di lavoro. Il luogo di lavoro ideale. La conflittualità all'interno del gruppo e tra i gruppi. I vantaggi del lavoro di squadra.
  • COMUNICAZIONE. La neoepistolarità tecnologica. Utilità delle diapositive nella formazione. Un decalogo per comunicare sui vaccini. TikTok crea dipendenza negli adolescenti. La dipendenza dalle serie TV. Falso ma vero. Metaverso: un probabile fallimento. Metaverso: anche il nome è infelice. Liberarsi da Google Research. Ignorare, minimizzare, falsificare.
  • INNOVAZIONE. Il cappello giallo: esempi e riepilogo. Sistemi di gestione e controllo dell'innovazione. L'unione scientifica farebbe la forza. Un nuovo tipo di batteria "solida". Previsioni di vendita dei veicoli elettrici. Alcuni antipatici aspetti delle previsioni. La vera resilienza. La superiorità dell'intelligenza umana sull'artificiale. Intelligenza artificiale e stupidità umana. Retro è il nuovo modello di linguaggio naturale di DeepMind. I vaccini mRNA non sono stati improvvisati. Un nuovo occhio bionico. Recuperare i progetti scartati. Riciclare i pannelli solari.

FONTI

 

30 di stampa: Bbc (GBR). BloombergNef (USA). Consiglio Europeo (BEL). duckduckgo.com (USA). eNeuro (USA). Financial Times (GBR). Foreign Policy (USA). France Inter (FRA). Harper's (USA). HBR Italia. Interest Engineering (USA). Internazionale. Jacobin. Le Monde (FRA). Le Monde Diplomatique (FRA). Limes. Mind. Mit Technology Review (USA). Nature (USA). Nature Communications (USA). New Scientist (GBR). Plos One (USA). Scienzainrete. The Conversation (GBR). The Continent (ZAF). The Economist (GBR). The Guardian (GBR). Tribune (CAN). Union of Concerned Scientist (USA). World Inequality Lab (FRA).

11 da libriRumore, D. Kahneman - O. Sibony - C. R. Sunstein, 2021. Tutto sul Potere, M. Galleri, 2021. 21 lezioni per il XXI secolo, Y. N. Harari, 2020. Prevedere per Decidere, Marco Galleri, 2016. Risorse Umane, D. Boldizzoni – L. Quarantino, 2013. Dall'idea al valore, E. Baglieri, 2012. Donne e uomini, R. Rumiati, 2010. L'italiano nella società della comunicazione, G. Antonelli, 2007. Fenomenologia del Potere, H. Popitz, 1992. Sei cappelli per pensare, E. De Bono, 1985. Wheel of Emotions, R. Plutchik, 1980. Altre fonti diverse


STRATEGIA

 

  • La girandola delle emozioni riporta quattro coppie di emozioni primarie che producono una varietà di esperienze emozionali. La mia presentazione è tratta da un vecchio – ma attuale - libro di Robert Plutchik.
  • Glossario e teorie femministe è la terza presentazione - di una serie di sette – che inquadra la questione delle differenze di genere, tratto dal libro della Rumiati. Questa serie approfondisce il tema del potere e del potenziale tra i sessi presente in Tutto sul Potere.
  • Il potere delle minacce è una presentazione tratta da Tutto sul Potere; analizza la struttura e l'economia della minaccia, la forza dell'incertezza e come gestire minacce e speranze. 
  • Contro i test QI è un pdf con estratti da due articoli di Mind; si trova conferma di quanto affermavo fin dal mio primo saggio (Tecniche per le Decisioni Importanti, 2004) e che ho ribadito nei successivi. Anche le famigerate intelligenze multiple di Gardner – che pure adotto in uno dei miei test organizzativi – suscitano, finalmente, diverse perplessità.
  • Lista di controllo per i decisori è un pdf con la seconda appendice del nuovissimo libro del premio Nobel per l'economia 2002 Daniel Kahneman e di altri due esimi professori. È il miglior libro sulle decisioni dei più di cento che ho studiato finora.
  • Rubare ai poveri per dare ai ricchi è quanto si desume dal numero di dicembre del Continent. Noto una certa coerenza con quanto deciso sulla politica fiscale prevista dall'ultima legge finanziaria italiana e rammento il protagonista di un vecchio fumetto: Superciuk (4 video sono disponibili su youtube).
  •  I poveri sono stupidi, se non fossero stupidi sarebbero ricchi è una frase che mi disse – molti anni fa – un facoltoso simpaticone. Secondo il World Inequality Report, curato da cento economisti di tutto il mondo, nel 2020 circa cento milioni di persone sono cadute sotto la soglia di povertà, mentre il 10 per cento più ricco della popolazione mondiale controllava il 76 per cento della ricchezza, contro il 2 per cento in mano al 50 per cento più povero. Dal 1996 le 52 persone più ricche hanno visto la loro ricchezza crescere del 9,2 per cento all'anno. È il capitalismo baby ... Ma queste sono parole al vento, la "gente" è in tutt'altre faccende orientata. La questione è dettagliata nei miei ultimi due libri (2016 e 2021).
  • A conferma di quanto sopra Jacobin sostiene che la «riforma» del governo Draghi rappresenta il più sostanzioso taglio fiscale degli ultimi quindici anni, ma tutto procede in direzione di una maggiore iniquità.
  • Inflazione e aspettative o viceversa? The Economist si interroga su un dilemma che divide gli economisti; in effetti, come immodestamente compresi fin dai tempi dell'università – e mi costò i rimproveri dei professori – la credibilità delle banche centrali è assai discutibile.
  • Le buone intenzioni del Consiglio Europeo sui salari è un link al loro sito ufficiale. L'obiettivo dichiarato è di "promuovere livelli adeguati di salari minimi legali e la contrattazione collettiva, oltre a migliorare l'accesso effettivo alla tutela garantita dal salario minimo per i lavoratori che vi hanno diritto". L'accordo – se infine approvato - coinvolgerà circa 25 milioni di persone. Com'è noto le strade dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni. Dal mio punto di vista: beato chi ci crede (per una diffusa religione: il regno dei cieli è destinato ai poveri di spirito).
  • Cento dollari per 14 centesimi è un lungo articolo tradotto dall'Economist. La quantità di banconote stampate continua a crescere, un flusso di contante che serve soprattutto all'economia illegale.
  • Prosegue la guerra nello spazio; nel pdf riporto l'inizio e le conclusioni di un lungo articolo di Harper's, aggiungo un grafico della Union of Concerned Scientist e la sintesi di un articolo della Bbc. Approfondimenti dal mio archivio sono disponibili su semplice richiesta.
  • Putin l'opportunista è il link a un articolo di France Inter, tradotto da Internazionale. L'opportunismo è una forma dell'intelligenza ed è cruciale in geopolitica dove i moralismi sono banditi come si può verificare negli articoli successivi.
  • La consueta ipocrisia politica UE è il titolo che ho assegnato all'editoriale di Le Monde Diplomatique di dicembre. Vi si legge un confronto tra le posizioni dell'Unione sulla questione dei profughi ai confini tra Bielorussia e Polonia, tra Marocco e Spagna, tra Turchia & Libia e la stessa UE. È, in effetti, innegabile che la prassi europea sia di ricatto, mercanteggiamento ed espulsione. Altro che faro universale dei diritti umani ... è geopolitica spicciola (tattica vs strategia).
  • Un vertice sulla superstizione della democrazia. Joe Biden ha riunito online i leader di 110 paesi tranne quelli di Cina, Russia e pochi altri in un "summit per la democrazia". Una sorta di adunata dei presentabili il cui criterio era: basta che in un paese si svolgano le elezioni. In sostanza è stato un vertice pensato per non invitare Pechino che potrebbe rivelarsi un boomerang. Il link (in inglese) è a Foreign PolicySulla superstizione della democrazia rimando a Prevedere per Decidere (p. 220 e segg.) il cui pdf è disponibile gratuitamente dalla home page del mio sito e a Tutto sul Potere (passim). In breve: in molti paesi più del 50% degli aventi diritto non vota, cioè non crede alla superstizione della democrazia.
  • L'ultima idiozia sulla democrazia è il titolo che ho dato a un estratto (inizio e conclusioni) da un lungo articolo tradotto dal Guardian. Far votare i bambini è esattamente all'opposto della mia convinzione che servirebbe invece, da un lato l'obbligo al voto (pena sanzioni) e dall'altro una patente – con tanto di esame periodico – per tutti coloro che hanno almeno 21 anni. Le dimostrazioni – impopolari, ma assai ardue da confutare - sono nei due libri citati sopra e pure in Una piccola Utopia (2016).
  • Il futuro energetico è tratteggiato in un altro interessante articolo di Foreign Policy. "I cosiddetti petrostati vivranno un periodo positivo prima che cominci il loro declino, perché i combustibili fossili convivranno inizialmente con le fonti rinnovabili, soprattutto per consentire la crescita di paesi in via di sviluppo".
  • L'Italia nel 2051 è un'altra - azzardata - sfida predittiva, stavolta di Limes. Nel pdf riporto dall'editoriale un estratto e una suggestiva mappa; nel complesso l'articolo mi sembra stranamente supponente al punto da apparire talvolta arrogante. Come ho dettagliato in Prevedere per Decidere il futuro è fuori dalla portata umana e gran parte dei tentativi di determinarlo sono destinati a un postumo ridicolo. Si veda anche oltre (nella sezione Innovazione) le previsioni sulle vendite delle auto elettriche. Ciò non toglie interesse all'analisi geopolitica di Caracciolo.


ORGANIZZAZIONE

 

  • I rapporti di lavoro è una presentazione di una serie adattata dal testo di Boldizzoni-Quarantino. Scelgo le figure riepilogative del sistema delle relazioni sindacali, del marketing del personale e aggiungo i miei approfondimenti.
  • Il luogo di lavoro ideale; in poche diapositive ripropongo la sintesi commentata di un articolo comparso su HBR Italia – già proposto nel 2013 - relativo al luogo di lavoro corredato da un semplice test di verifica.
  • La conflittualità all'interno del gruppo e tra i gruppi potrebbe influire sullo stile dei giochi, cooperativi o competitivi. Com'è intuitivo i giochi umani non sono distribuiti casualmente tra le culture, ma piuttosto si riferiscono alle impostazioni socio-ecologiche dei gruppi culturali che li praticano. Il link è a Plos One.
  • I vantaggi del lavoro di squadra è la sintesi di un articolo comparso su eNeuro; conferma – ancora una volta - che la sincronia cerebrale tra i partecipanti porta a interazioni più efficaci in quasi tutti gli ambiti.


COMUNICAZIONE

 

  • La neoepistolarità tecnologica è la quarta presentazione della serie presa dal libro di Giuseppe Antonelli; tratta del parlar futile, del trionfo del ludismo e dell'evoluzionismo linguistico.
  • Un decalogo per comunicare sui vaccini è proposto da Telmo Pievani su Le Scienze. Il tema è correlato al fatto che i vaccini mRNA non sono stati improvvisati (si veda oltre, la sezione Innovazione).
  • TikTok crea dipendenza negli adolescenti è il link a un editoriale del direttore di Internazionale. A mio parere questa è una caratteristica di tutti i social network (e non solo, si pensi alle serie televisive) e focalizzarsi su quello cinese è parte della propaganda politica avversa al Dragone.
  • La dipendenza dalle serie TV è confermata dalla traduzione di un articolo di The Conversation. Un esperto di correlazioni comportamentali ne elenca i sei elementi fondamentali.
  • Falso ma vero è il titolo che ho dato a una fulminante vignetta dell'argentino Paz che non ha bisogno di commenti.
  • Metaverso: un probabile fallimento è un pdf con la traduzione di un articolo del Tribune; l'ultima iniziativa di Zuckerberg viene associata all'elenco dei sogni irrealizzabili dei guru della Silicon Valley. Se invece avesse successo renderebbe possibile l'ennesimo attacco ai diritti dei lavoratori.
  • Metaverso: anche il nome è infelice così come è ben spiegato da un articolo tradotto dal New Scientist. Il nome è tratto da un distopico romanzo di 30 anni fa - "Snow crash" – e non promette nulla di buono.
  • Liberarsi da Google Research è possibile; segnalo il motore di ricerca https://duckduckgo.com che dice di garantire pure la riservatezza. Altri sono disponibili ma questo pare essere particolarmente affidabile e piuttosto efficiente.
  • Ignorare, minimizzare, falsificare sono le classiche tre attività di quelli che Papini chiamava pennivendoli, cioè coloro che ponevano l'ingegno e il livore a servizio del miglior pagante. Il trattamento riservato dalla stampa nazionale allo sciopero generale del 16 dicembre ha mostrato che il Belpaese ne abbonda. Jacobin propone un'analisi drastica.

INNOVAZIONE

 

  • Il cappello giallo: esempi e riepilogo è una presentazione tratta dal classico ma immarcescibile, libro di Edward De Bono. La volta scorsa abbiamo visto che il cappello giallo concerne le valutazioni positive. Stavolta passiamo in rassegna degli esempi applicativi e riepiloghiamo le sue caratteristiche principali.
  • Sistemi di gestione e controllo dell'innovazione è la quarta presentazione tratta dal libro di Baglieri, sfortunatamente redatto con uno stile spesso contorto. Ho cercato di semplificare e chiarire ove possibile i concetti di misurazione e ho aggiunto le mie formule per determinare le priorità.
  • L'unione scientifica farebbe la forza è il link a un articolo di scienzainrete che ricostruisce gli studi dell'ultimo decennio sulle simulazioni del cervello umano. L'idea è quella di realizzare una rete di collaborazioni tra laboratori che già si occupano di temi simili tra loro. Come dimostrano metodologicamente i tre autorevoli studiosi di Rumore (citati più sopra > sezione Strategia) è bene partire dalle linee di ricerca sulle singole funzioni per giungere a comporre una buona visione generale.
  • La vera resilienza è il titolo che ho dato a un articolo (in inglese) di NatureUn nuovo gel mantiene la sua forma anche dopo essere stato sottoposto a più cicli di forte compressione, come quella esercitata da un'auto.
  • Intelligenza artificiale e stupidità umana è un estratto dal libro 21 lezioni per il XXI secolo di Yuval Noah Harari che problematizza quanto sopra. In Prevedere per Decidere fui molto critico sul suo Sapiens. Da animali a dei (2014), tant'è che evitai di acquistare il successivo Homo Deus (2017). Queste 21 lezioni mi sono state regalate da un amico e le sto invece apprezzando; in linea con quanto si legge in Rumore (vedi sopra nella sezione Strategia) e con le più serie e recenti ricerche, Harari affronta le principali questioni globali contemporanee. Ancora una volta si tratta di previsioni che talvolta paiono piuttosto fondate; altre affermazioni proprio non sono condivisibili: per me la prima metà del libro è assai migliore della seconda.
  • I vaccini mRNA non sono stati improvvisati, come si comprende dalla ricostruzione dell'editoriale de Le Scienze. Trent'anni di studi e sette miliardi di somministrazioni dovrebbero farlo capire a tutti. Ecco quindi un dubbio sulla superiorità dell'intelligenza umana ...
  • Un nuovo tipo di batteria "solida" è stata messa punto dalla Nissan; il costo scenderà così a 66 euro per chilowattora nel 2028 e in seguito a 57 euro. Il link (in francese) è a Le Monde.
  • Previsioni di vendita dei veicoli elettrici è un link (in inglese) all'autorevole BloombergNef. Il rapporto è molto dettagliato e contraddice le vecchie – e interessate – aspettative del controverso Marchionne e le recenti (e ormai pietose) di Stellantis. Aggiungo un grafico del Financial Times.
  • Retro è il nuovo modello di linguaggio naturale di DeepMind che batte quelli di OpenAI e Microsoft usando un numero di parametri fino a 25 volte più piccolo: "solo" 7 miliardi di parametri descrivono la rete neurale profonda che è al suo interno contro i 175 di GPT-3 e i 530 di Megatron-Turing. Retro supera i suoi concorrenti nell'82% dei casi. Il suo punto di forza è un database di brevi passaggi di testo che l'algoritmo può ricercare mentre genera il testo, risparmiando una parte dell'apprendimento. Il link (in inglese) è alla Mit Technology Review.
  • Recuperare i progetti scartati è spesso una buona scelta. Lo dimostra un prototipo di un motore aereo ipersonico costruito e sperimentato dagli ingegneri cinesi sulla base di un progetto scartato dalla Nasa vent'anni fa. Il link (in inglese) è sempre a interestengineering.

 

NOTA BENEserve una mail per ricevere le prossime Gallerie

 

Se desidera ricevere l'avviso anche nel 2022 invii questa mail:  
vorrei ricevere le Gallerie 2022.

In assenza di risposta da febbraio non riceverà altri avvisi.

 

Ciò è utile a prevenire invii sgraditi e ad aggiornare la rubrica. 

 

Grazie per l'attenzione. Ii migliori auguri di salute, serenità e fortuna per l'anno nuovo. Marco



LIBRI

PREVEDERE PER DECIDERE

 

Rammento che è disponibile gratuitamente il pdf del mio libro del 2016: con cinquanta strumenti pratici, un nuovo metodo predittivo razionale,
gli scenari più probabili a lungo termine e una piccola imperdibile utopia per riorientare il futuro. 

Questo è l'indirizzo da cui si può scaricarlo.

 

TUTTO SUL POTERE

 

Dallo scorso maggio sono acquistabili sui principali siti librari i due volumi. La letteratura aziendale ridonda di anglicismi (governance, vision, mission, strategy, management, leadership, team building ecc.), ma alla base di tutto c'è la questione del potere! Più informazioni qui.


RICETTE DI LEPRE

 

Preso (tristemente) atto che i libretti gastronomici vendono assai più dei saggi sulla cultura d'impresa nel febbraio 2022 è prevista la pubblicazione, da parte di Tarka, di una collezione di preparazioni dedicate solo alla lepre. Un ricettario che mancava nella letteratura culinaria.


Qui gli altri libri pubblicati.

 

 


home page


Marco Galleri, consulente di direzione
Il Poggio 58036 Sassofortino (GR) - Italia

Tel. 333.2456338 marco@marcogalleri.it 
www.marcogalleri.it